News

26 Luglio 2016

GUALA CLOSURES OSPITA LA SEZIONE VENETO OCCIDENTALE DELL’ASSOCIAZIONE ENOLOGI ENOTECNICI ITALIANI

Venerdì 22 Luglio 2016 si è tenuto un viaggio studio per la sezione Veneto Occidentale dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani organizzato da Centroeno V&V in collaborazione con Guala Closures.
La prima tappa del viaggio prevedeva la visita con degustazione alla cantina Bellavista in Franciacorta. In seguito Guala Closures ha accolto gli enologi nella propria sede di Spinetta Marengo dove, dopo una presentazione del Gruppo con focus particolare all’offerta per il mercato del vino, si è svolta la visita del reparto produttivo, della Sala Innovazione e del dipartimento R&D.
Durante un’intervista telefonica il Presidente di Assoenologi del Veneto Occidentale Luigino Bertolazzi ha dichiarato “Le chiusure per il vino rappresentano la fase finale del processo enologico e sono un partner strategico per i produttori di vino. L’imbottigliamento del vino costituisce una fase estremamente delicata poiché, dopo avere chiuso la bottiglia con il tappo, non sarà più possibile intervenire sulla qualità e sulla stabilità del vino. Ecco perché visitare una azienda come Guala Closures per noi enologi diventa di fondamentale importanza. È utile vedere come avviene il processo produttivo di una chiusura a vite che deve garantire l’inalterabilità delle proprietà del vino dopo la chiusura, quali sono i sistemi tecnologici, i materiali utilizzati per la produzione di un tappo a vite e per finire comprendere le politiche di sostenibilità dell’azienda.
Il tappo a vite oggi è un’ottima soluzione sia per i vini rossi che bianchi. Questi sistemi di chiusura sono altamente comodi e versatili. Possono gestire la vita lunga del vino e utilizzandoli non avviene alcun passaggio di ossigeno, se non quello dichiarato dal produttore”

<< News